Ciao mi chiamo Jacopo! Sono un UX/UI Designer e Front End Developer. Sul mio sito troverai articoli sullo sviluppo Front End

In questo post andremo a vedere come installare Ghost su Plesk utilizzando Docker.

Nb. In questo post do per scontato che sul vostro server abbiate già installato node.js e abbiate già un nome di dominio da associare a Ghost.

Accedi a Plesk

Il primo passaggio richiede l'accesso a Plesk. Una volta effettuato l'accesso a Plesk assicuratevi che Docker sia installato correttamente sul vostro server.

Andate su Estensioni > Catalogo di estensioni e cercate Docker. Una volta installato (o nel caso fosse già installato), il passaggio successivo sarà quello di andare ad installare l'immagine di Ghost.

Immagini Ghost in Docker

Nella pagina di Docker cercate nella barra di ricerca l'immagine di Ghost, cliccate nel menu a tendina e scegliete l'ultima versione.

Una volta selezionata la versione di Ghost, Docker si occuperà di installare direttamente l'immagine.

Arrivati alla schermata successiva, dovrete impostare i campi della Mappatura porte automatica e delle variabili d'ambiente, che sovrascriveranno i valori nel file  config.production.json di Ghost.

Mettete il flag alla voce "Avvio automatico dopo il riavvio del sistema", vi aiuterà a riavviare Ghost in caso di riavvio del server. Su "Mappatura di volumi" togliete la spunta e date voi un range delle porte (ad esempio 2300 su esterno 3270).

Nel campo mappatura di volumi inserite:

Mappatura di volumi /var/lib/ghost/content /var/www/vhosts/NOMEDOMINIO.com/httpdocs/ghost/content

Questi due campi servono a far puntare l'installazione verso quel percorso.

I campi delle Variabili ambientali sono molto importanti al fine del corretto funzionamento di Ghost sul vostro Server. In queste variabili ambientali ho anche aggiunto quelle relative all'email.

Vi consiglio di creare un account Mailgun, che vi aiuterà ad inviare le email da Ghost senza farvi perdere troppo la testa con le configurazioni dell'email dal server.

Nella seguente tabella trovate le impostazioni che vi consiglio per avere Ghost installato correttamente con l'email funzionante.

PATH /usr/local/sbin:/usr/local/bin:/usr/sbin:/usr/bin:/sbin:/bin
NODE_VERSION CREATO DA DOCKER IN AUTOMATICO
YARN_VERSION CREATO DA DOCKER IN AUTOMATICO
GOSU_VERSION CREATO DA DOCKER IN AUTOMATICO
NODE_ENV production
GHOST_CLI_VERSION CREATO DA DOCKER IN AUTOMATICO
GHOST_INSTALL /var/lib/ghost
GHOST_CONTENT /var/lib/ghost/content
GHOST_VERSION La versione che avete scelto di Ghost
url NOMEDOMINIO.com
mail__transport SMTP
mail__options__service Mailgun
mail__options__auth__user postmaster@NOMEDOMINIO.COM
mail__options__auth__pass LA PASSWORD FORNITA DA MAILGUN
mail__options__host smtp.eu.mailgun.org
mail__options__port 587
mail__from LA VOSTRA EMAIL

Una volta creati e compilati tutti i campi delle vostre variabili ambientali, cliccate su OK e Docker riavvierà la vostra immagine Ghost con le vostre impostazioni.

Queste variabili sovrascrivono i valori del file config.production.json di Ghost.

Collegatevi ora al vostro NOMEDOMINIO.com/ghost per configurare la vostra nuova installazione ed incominciare già da subito ad utilizzare questo potentissimo CMS.

Happy Blogging 👋

Ti sei iscritto con successo al blog di Jacopo Kahl - UX/UI Designer e Front End Developer
Bentornato! Hai effettuo l'accesso al blog.
Ottimo! Ti sei appena registrato.
Perfetto! Il tuo account è attivo, ed hai l'accesso a tutti i contenuti.